martedì 25 luglio 2017

Cena di una sera di mezza estate...

Dopo un altro anno #oltreiperimetri, ieri sera all'#op cafè di Lainate è arrivato il momento di salutarsi prima della pausa estiva. 

Ed è stata una serata piena di "grazie"...per questa avventura che si chiama cittadinanza attiva che tante mamme e papà insieme ai loro bambini e tante donne hanno deciso di intraprendere...per questo viaggio che finora è stato ricco di soddisfazioni, di condivisione, di progetti e anche, perchè no, di impegno e fatica. 
Insieme al laboratorio di comunità "Amiche all'#op" stiamo progettando e costruendo uno spazio al femminile che, una volta alla settimana, offrirà alle donne lainatesi la possibilità di prendersi un tempo per sè, fuori dalla routine quotidiana, in cui incontrarsi, fare attività creative, confrontarsi su tematiche comuni con esperti o anche cenare insieme. Il laboratorio di comunità "L'officina delle idee di mamma e papà", dopo le belle proposte organizzate quest'anno, sta a sua volta progettando la creazione di spazi di formazione e di incontro per genitori e di socializzazione e crescita per i propri bambini. 

Ecco perchè ieri sera ci si è detti tanti grazie, forse: perchè si è sempre più consapevoli di essere parte di un processo di trasformazione in cui i cittadini possono scegliere, proporre, immaginare e creare con le loro mani e le loro risorse ciò che sentono più importante e significativo per sè, per la propria famiglia e per la comunità in cui abitano. 
Poi, in mezzo ai saluti non sono mancati i festeggiamenti per il compleanno di Susi ed Emanuela, che hanno aggiunto, stupite dalla sorpresa organizzata per loro, altri grazie.

Arrivederci a settembre dunque...e grazie.

"Il sentimento di gratitudine è una delle espressione più evidenti della capacità di amare"(M.K.)

venerdì 21 luglio 2017

#op cafè...casa, dolce casa!

All'#op cafè di Pregnana le occasioni in cui ritrovarsi non mancano mai e quando mancano ce le inventiamo! E così, in conclusione di un anno in cui i cittadini si sono attivati e hanno creato e gestito servizi gratuiti per la comunità come lo spazio compiti, la scuola di italiano, gli incontri con le donne (e gli uomini!) del mondo, i Pomeriggi insieme genitori/nonni e bambini, le serate e gli eventi per promuovere la socialità, abbiamo pensato di dedicarci una serata rilassante per ritrovarci e salutarci prima della pausa estiva. Abbiamo cenato insieme, chiacchierato con vecchi e nuovi amici raccontandoci di noi, delle nostre storie e dei progetti futuri. 

Anche se molte persone non hanno potuto partecipare perchè già in vacanza, è stato un po' come ritrovarsi la sera, dopo una giornata di lavoro, in famiglia, spegnendo la televisione e tornando ad ascoltarci. 
Il giorno seguente, commentando tramite messaggio la serata trascorsa insieme, alcuni dei presenti hanno usato parole come "conoscenza, ascolto, accoglienza, famiglia, storie, casa, risate".

Che cos'è l'#op cafè di Pregnana? Dopo due anni di lavoro, di cittadinanza attiva e passione, si può dire che sia, in poche parole, proprio questo.

venerdì 30 giugno 2017

Un Coro di comunità a Pregnana




Martedì  mattina un incontro davvero stimolante all’#op cafè di Pregnana con Marco, l’ideatore del Coro About 500. Dall’autunno dell’anno scorso tutti i venerdì sera uomini, donne, giovani e meno giovani provenienti da diversi comuni (Pregnana, Rho, Garbagnate, Vanzago,Pogliano, Bollate, Robecco) si ritrovano all’Auditorium delle scuole medie di Pregnana Milanese semplicemente per cantare insieme. Marco ci racconta che questo Coro fin da subito è stato caratterizzato dal motto “chi c’è, c’è” : si prova con chiunque entri dalla porta dell’auditorium e abbia voglia di cantare. Dall’inizio di questa esperienza  più di 100 persone  hanno cantato nel Coro almeno una volta, i partecipanti assidui sono circa 60 e tutti i venerdì sera ci sono almeno 40 persone a provare insieme. Il Coro diventa un’occasione per conoscere persone nuove, uscire di casa e dimenticarsi almeno per una sera della solitudine o delle proprie difficoltà. Per la ripresa dopo le vacanze estive ci sono tante idee in pentola: da una  turnè tra i vari #op cafè, al coinvolgimento del Coro alle feste dei vari Paesi o nelle Scuole, all’apertura di una nuova pagina fb… insomma  sta nascendo un vero e proprio “Coro di comunità”.

lunedì 26 giugno 2017

Un saluto di comunità al "Guardaroba Amico"


Ieri a Palazzo Granaio c'è stato l'ultimo appuntamento col "Guardaroba Amico",( il mercatino dell'usato in cui i cittadini potevano prendere gratuitamente capi di abbigliamento per se e per la famiglia , volendo portandone altri in cambio) e per l'occasione abbiamo organizzato un aperitivo di saluto. Ininterrottamente, fin dalla mattinata, son passate persone a salutare e a prendere qualche capo di abbigliamento... così chiacchierando, bevendo e mangiando la tavola è rimasta imbandita fino al tardo pomeriggio. Oltre agli abituali frequentatori del Guardaroba Amico abbiamo visto la partecipazione del  gruppo delle badanti h24 che abitualmente si trova ogni domenica al granaio per passare la giornata insieme, dei giovani che al piano di sotto stavano completando i lavori dello studio di registrazione, dei coworkers che hanno la postazione lavoro al piano di sopra...e poi molti soci della banca del tempo ,il sindaco, l' assessore Panzeri, le donne della scuola di italiano...E stata una bellissima giornata di comunità, un occasione per rincontrarsi e per conoscere nuove persone !! grazie a tutti della partecipazione, grazie a Teresa della Banca del Tempo e ad Alessandra di Humana che in questi mesi si sono sempre spese per  il buon funzionamento del progetto e speriamo che il Guardaroba Amico possa proseguire anche in autunno !!


martedì 20 giugno 2017

"Il Matrimonio Segreto di Palazzo Granaio"

Continua il progetto della Compagnia "FUORITEATRO" e la trasposizione in prosa delle più famose Opere Liriche.
 Quest’anno la compagnia si cimenta con il “Matrimonio Segreto”  (Musica di Domenico Cimarosa  Libretto di Giovanni Bertati). Lo spettacolo Teatrale con la regia e adattamento in prosa di Enzo Musicò è un’esilarante performance che,  non tradendo il testo originale, permette a tutti di avvicinarsi all’opera apprendendo le trame e gli intrecci in maniera appassionante e divertente.

 Ed è ancora un successo, il Salone di palazzo Granaio è gremito (circa 80 persone), con una nuova scenografia studiata per permettere agli attori di muoversi per l’intera sala e consentire agli spettatori una visione ravvicinata dell’azione teatrale. La rappresentazione è supportata da  violini e violoncello,  che commentano  musicalmente le scene con citazioni dell’opera originale di Cimarosa.  Alla fine un piccolo rinfresco e un bicchiere di vino per tutti. La rappresentazione è andata in scena per la “Festa di comunità di Settimo Milanese”, e insieme ad Oltreiperimetri ha partecipato all’iniziativa "Aiutaci ad Aiutare" e "Sostegno ai Comuni colpiti dal terremoto dell'Agosto 2016”. A nome di del gruppo Fuori Teatro e Oltreiperimetri ringraziamo gli la comunità di settimo per la partecipazione e la raccolta fondi. 
 

sabato 17 giugno 2017

"La gratitudine è la memoria del cuore.."


Mi piace iniziare questo scritto così, all’insegna della gratitudine fin già dal titolo.
Eh sì, perché domenica 14 maggio 2017 si è conclusa la seconda edizione del percorso “Facciamo Finta che…giochiamo con le emozioni” e un grande, emozionato, doveroso e riconoscente GRAZIE va chi, insieme a me, ha ideato e portato avanti con passione, dedizione, convinzione e grande impegno di tempo, idee ed energie questo spettacolare ed, è proprio il caso di dirlo, emozionante viaggio alla scoperta delle nostre emozioni...: Marianna Galeazzi di Semeion Teatro; Alessandra Fuser, Barbara Casagrande, Dalesia Cazzola, Stefania Di Nunno di Il Settimo Sogno. Una squadra davvero di grandi donne, capaci di grandi entusiasmi…capaci, come dire, tanto per restare in tema, di emozionarsi ed emozionare! Grazie ragazze!!!
Per l’ultimo dei quattro appuntamenti di quest’anno, abbiamo deciso di chiudere in bellezza, con emozioni positive: DESIDERIO, SODDISFAZIONE E (per l’appunto) GRATITUDINE.
Ci siamo chiesti quali e quanti tipi di desiderio esistono (capricciosi, forti, coraggiosi…), cosa ci dà soddisfazione e cosa proviamo quando ci sentiamo soddisfatti di noi stessi o di qualcosa ed infine, proprio a chiusura di questo cammino, abbiamo voluto soffermarci sul grande valore della gratitudine: per cosa e per chi ci sentiamo di voler ringraziare? Siamo capaci di gratitudine, di essere grati, di dire grazie?
Temi “positivi” di certo, ma non per questo facili da trattare. In un contesto sociale e mondiale in cui spesso si corre dietro a desideri effimeri che lasciano il tempo che trovano, in cui dilaga la cultura del “tutto e subito” che toglie la capacità di desiderare e di attendere e che spesso lascia insoddisfatti, in cui molte cose si danno per scontate, perdendo il senso di gratitudine per ciò che si ha, rispolverare queste emozioni e darci il tempo per rifletterci un po’ su credo ci abbia fatto bene.
Al termine del pomeriggio non sono mancati i suggerimenti per la 3° edizione da parte dei genitori e così già qualcuno ci ha chiesto di pensare al prossimo anno…vi faremo sapere! Siamo molto felici che l'iniziativa continui a riscuotere tanto successo.
Un grazie, ci tengo a dirlo, anche a tutte le famiglie che hanno condiviso e vissuto con noi questo viaggio, genitori e bambini, e alla sempre attenta e disponibile Arianna Fumagalli di Oltreiperimetri.
Sulla nostra pagina ufficiale fb trovate l’album fotografico dell’evento, buona visione e lasciateci i vostri commenti, ci fa sempre piacere.
Altre iniziative ci attendono nei prossimi mesi prima della pausa estiva, continuate a seguirci e ne faremo ancora delle belle insieme!
Vi ricordo i nostri contatti:
Tel: 02.87.16.94.66
info@ilsettimosogno.it

www.ilsettimosogno.it
FB IL Settimo SOGNO

Angela De Paulis (Il Settimo Sogno) 






martedì 13 giugno 2017

Turiste per un giorno

Non è una semplice scuola di italiano per stranieri quella che è nata all’#op di Settimo per iniziativa dell’associazione L’Attimo fuggente, la nuova banca del tempo. È molto di più: è un gruppo di persone che partecipa attivamente alla vita dell’#op e ha voglia di aprirsi al mondo, alla cultura, al territorio. Si è visto lunedì scorso, quando un gruppo di studentesse della scuola di italiano di palazzo Granaio ha raggiunto Milano per visitare il quartiere storico di Brera e conoscere meglio le radici culturali del territorio in cui sono venute a vivere.
Una gita di piacere. Ma al tempo stesso un piccolo passo in più verso l’integrazione.

LA COLAZIONE DELLE MAMME PROPONE...

La colazione delle mamme di Rho in collaborazione con il progetto Oltreiperimetri propone settimana dopo settimana attività ed opportunità sempre più in linea con la mission di fare rete, creare legami di comunità, fa conoscere mamme e donne dello stesso territorio e permette loro di non sentire sole in un momento così bello e delicato come quello della maternità.
Siamo passati dal laboratorio di musica con Alessandro Porro, insegnante AIGAM, con il quale abbiamo vissuto una mattina di coccole sonore in cui i bimbi insieme alle loro mamme si sono divertiti a cantare e muoversi sulla musica proposta da Alessandro.
Successivamente insieme a Mirko di Sevo, dietista laureato in Scienze motorie, ci siamo confrontati sul tema dello svezzamento e autosvezzamento condividendo esperienze passate e buone prassi per una corretta alimentazione in gravidanza e durante il periodo dell'allattamento.
Dalla prossima settimana ci trasferiremo al chiosco Pomè per partecipare alle mille e più attività proposte dalla Cooperativa Il Grafo e per incontrare nuovi professionisti pronti a consigliarci ed accompagnarci in un piacevole confronto davanti ad una buona colazione!






Genitori in Rete, il video! Un incontro con i Genitori di Settimo

E’ stato presentato a Settimo il video realizzato dell’iniziativa Genitori in Rete finanziato dalla Fondazione Nord Milano che vede coinvolti i Comitati Genitori di Settimo Milanese,  Arese e Pregnana in collaborazione con l’amministrazione comunale e #Oltreiperimetri. Il progetto, rivolta alle famiglie, punta a realizzare una rete di sostegno alla genitorialità e alla responsabilità educativa. Protagonisti attivi del progetto sono stati i comitati genitori, che svolgono sul territorio una preziosa azione di collegamento tra le famiglie e con gli istituti scolastici. I comitati genitori di settimo si sono attivati per promuovere varie iniziative. Innazitutto uno spazio compiti (“Non solo compiti al Granaio”) rivolto ai ragazzi delle scuole medie con frequenza bisettimanale che è attivo ormai da due annualità anche grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale.
 Sono state inoltre realizzate varie attività laboratoriali rivolte ai genitori (“Paterno Educativo” ; “Il teatro per i genitori (T.d.O.)”; un gruppo di incontro per genitori di ragazzi pre-adolescenti). Sulla scia di queste iniziativa si sono aggiunti altre attività laboratoriali rivolte ai ragazzi delle scuole medie.  (Il corso di Inglese, corso di Hip Hop, Corso di Spray art e come costruire una stampante 3D; tornei di ping pong e altro ancora). L’obiettivo principale del progetto è stato quello di costruire una rete di relazioni efficaci tra genitori in modo da poter essere di reciproco aiuto e sostegno in una fase così delicata della crescita dei ragazzi. La serata ha avuto come protagonista il “Video dei Genitori in rete”(una sintesi che riassume il lavoro fatto dai genitori su tutti i territori) diventato un pretesto per una discussione interattiva. 

La serata è stata facilitata da Lisa Ghianda e Cristian Sarno -esperti di processi pedagogici in età evolutiva-  che hanno facilitato l’incontro e animato la discussione interagendo con i genitori presenti e fornendo informazioni e interessanti spunti di riflessione insieme a Stefano Panzeri (Ass. Welfare Settimo) e Giuseppe Fichera (#OP). Una circostanza efficace per confrontarsi con i genitori e fra genitori,  per valorizzare l’innovativo lavoro che il progetto Genitori in Rete ha realizzato  sul territorio del Rhodense. 



lunedì 12 giugno 2017

Festeggiando tra desideri e realtà



All'#op di Lainate, durante la festa d'estate, abbiamo cucinato insieme a Verdiana, abbiamo giocato con i nostri bambini e mangiato insieme ad amici vecchi e nuovi.
Abbiamo chiacchierato, riso (molto) e fatto volare lanterne magiche, esprimendo desideri speciali (guardate il video e scoprirete!).

Di cose insomma ne abbiamo fatte...ma quella che più conta è che abbiamo festeggiato le cose belle che, dopo mesi di impegni, passione, fatica e condivisione stanno nascendo dai laboratori di comunità "Amiche all'#op" e "L'officina delle idee di mamma e papà". E c'erano proprio tutti i cittadini che durante quest'anno si sono ritrovati per pensare e organizzare momenti e creare servizi aperti a tutta la comunità lainatese. Ora lasciamo la parola a loro sapendo che l'atmosfera magica di cui parlano sono state proprio loro a crearla! 

"Bellissima festa! Grazie a tutte, è stata una serata davvero piacevole!" Nadia
"Serata davvero piacevole, grazie a voi che avete reso possibile tutto questo. Avete allestito con il cuore, creando una magica atmosfera in cui sembrava che il tempo si fosse fermato. Grazie a tutte, bellissimo. " Marta
"Grazie davvero a tutte! E' stata una bellissima serata in una location davvero magica" Barbara
"Bellissima serata, mi ha fatto molto piacere esserci, sono stata proprio bene e mia figlia si è divertita tantissimo" Laura
"Fantastica serata! Bambini e genitori/parenti e amici felici! Davvero bravi ad averci riuniti in un'atmosfera così magica!" Noual
"Belle noi, bella la festa, bello avere intorno i bambini che ci hanno fatto divertire con la loro spontaneità, bello aver rivisto persone che non si vedevano da tanto...bello, bellissimo!" Emanuela
"Siete la cosa più bella di Lainate!" Verdiana
video

venerdì 9 giugno 2017

A Palazzo Granaio si fa la Storia... del Computer!


Tablet, personal, ipad, smart phone, ...... e chi usa più la parola Clacolatore? Eppure tutto è cominciato da lì, quando i filosofi matematici medioevali cercarono di creare una macchina che potesse sostituire i loro assistenti che facevano complessi, faticosi e lentissimi "calcoli" con carta e penna... i calcolatori" appunto! Finchè nel 20' secolo grazie alle intuizioni di matematici visionari nascono le prime macchine in grado di elaborare dati: i Computer.  Oggi i nativi digitali li adoperano con grande disinvoltura e in continuazione, senza neanche sapere cosa c'è dietro la facciata, e gli adulti stessi non conoscono l'affascinante e straordinaria storia che merita di essere conosciuta. Silvio Hènin, membro dell'associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico e membro del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica Leonardo Da Vinci, conduce il  privilegiato pubblico di Palazzo Granaio nel racconto di un "sogno che diventa realtà"; che ha la sua genesi nelle menti logiche dei pensatori medioevali e si evolve grazie alle visionarie idee dei Bill Gates e Steve Jobs. Passando attraverso la guerra fredda e le vicende delle imprese spaziali, Hènin ci racconta degli uomini, delle macchine e della loro co-evoluzione come in un romanzo d'azione. Ingengere ricercatore e anche grande narratore, racconta il passato mostrandoci il futuro; attingendo da un lato alla fantascienza e dall'altro alla tecnica mostrandoci strani prototipi di macchine
meccaniche del nostro recente passato che i privilegiati presenti al granaio hanno potuto toccare sperimentandone con mano il fascino, l'ingegno e la distanza dalla potenza di calcolo straordinaria degli strumenti "calcolatori" che noi oggi noi chimiamo tablet Ipod, smart phone, che, per l'appunto che hanno perso la loro funzione originale per proiettare l'umanità verso il futuro. Un modo di stare insieme e socializzare imparando... che non sia questo il futuro?


martedì 6 giugno 2017

Prende il via il progetto JOB LAINATE

"Mi aspetto da questo percorso un'esperienza positiva che possa arricchirmi e mi possa portare ad un lavoro nuovo, interessante", "spero di interrompere il mio periodo di inattività per non essere considerato fuori dal giro", "il fattore età è quello che potrebbe togliermi la possibilità di una collocazione qualsiasi", "sono perplessa e spaventata, ho dei dubbi sulle mie competenze forse un po' troppo obsolete!", "spero che gli incontri mi aiutino a fare chiarezza e a scoprire delle potenzialità che ancora non conosco".



Questi sono alcuni dei timori e delle aspettative che i partecipanti del progetto JOB LAINATE hanno esplicitato rispetto al percorso appena cominciato.

JOB LAINATE è un progetto di accompagnamento al reinserimento nel mercato del lavoro promosso dal Comune di Lainate in collaborazione con Ser.Co.P, Oltreiperimetri, A&I, AFOL ed ILAS Associazione degli imprenditori lainatesi.
I partecipanti sono 11 cittadini residenti a Lainate con età compresa tra i 40 anni e l'età di diritto per la pensione, disoccupati da non più di 36 mesi.

La prima parte del percorso, già avviata, prevede degli incontri di gruppo in cui condividere la propria situazione attuale e avere la possibilità di riflettere sulla propria storia professionale e di vita, e di riconoscere le aree e le competenze in cui vi è un maggiore bisogno formativo.

Inoltre sono previsti degli incontri individuali che permetteranno di evidenziare potenzialità, abilità e conoscenze, corsi di formazione e riqualificazione ed un tirocinio in un’azienda, prioritariamente del territorio, della durata orientativa di tre mesi.

Auguriamo a tutti i partecipanti di vedere smentiti i propri timori e realizzate le proprie aspettative!!


mercoledì 31 maggio 2017

Un invito tira l’altro all’#op di Pregnana



Ecco un bell’esempio di uno di quei “sani momenti informali” di cui si parlava mercoledì scorso al convegno  “Economia della condivisione e nuovo welfare”. 


L’idea iniziale era quella di salutare con un pranzo condiviso le nostre “Donne del mondo” prima dell’inizio del Ramadan e di cucinare il pesto insieme a loro… poi abbiamo conosciuto Henry fresco frequentatore della scuola di italiano: perché non invitare anche lui? e gli altri alunni e le insegnanti della scuola? E allora possiamo escludere le volontarie dello spazio compiti per i bambini delle elementari? Certamente no. Poi, durante il  nostro consueto spazio aperto alla cittadinanza, sono venuti a trovarci Sissoko e Tijan che da poco vivono a Pregnana e che non hanno ancora creato molti legami con la cittadinanza. Risultato: abbiamo avuto il piacere di pranzare con una 20 di cittadini pregnanesi, di  10 nazionalità diverse, abbiamo cucinato insieme la pasta al pesto ma anche mangiato specialità di altri paesi, abbiamo festeggiato il primo compleanno di uno dei bimbi dell’#op e, come spesso accade, tra una chiacchiera e l’altra, sono emersi bisogni ma anche persone che a questi bisogni sanno dare risposte…bello così!

UN'ALTRA SCUOLA E' POSSIBILE?


Marta, mamma lainatese attiva del laboratorio di comunità "L'Officina delle idee di mamma e papà", dice del convegno...

"L'evento è stato reso possibile dalla collaborazione con#Oltreiperimetri, progetto di Welfare di Comunità del territorio del Rhodense. Il laboratorio di comunità delle famiglie di Lainate (Officina delle idee di mamma e papà) ha voluto dare inizio ad un cammino di riflessione sulla scuola attuale, pensando ad un ciclo di incontri su tematiche inerenti la scuola.
Il primo incontro, dal titolo "Un'altra scuola è possibile?" ha avuto luogo all'#Opcafè di Lainate il 27 maggio. Il dibattito è stato guidato da Sonia Coluccelli (scrittrice e formatrice) e da Donata Miniati (insegnante dell'Istituto comprensivo V Giornate di Milano). L'evento che era stato molto pubblicizzato con locandine e flyer distribuite nelle scuole di Lainate e dei comuni circostanti, ha riscosso notevole successo soprattutto nel corpo docenti dell'Istituto Comprensivo Statale Via Lamarmora Lainate, con una massiccia presenza delle docenti della scuola primaria (Litta e Lamarmora).
Dopo un'interessante introduzione di Sonia Coluccelli sulla "missione" e lo "sguardo" che ogni insegnante dovrebbe avere nei confronti dei propri alunni, sono stati proiettati alcuni videoclip tratti dal documentario "L'estate che verrà" (C. Cipriani). Gli spezzoni del film, che sono risultati molto evocativi e poetici, hanno messo in risalto alcune metodologie utilizzate dalle scuole "Senza zaino", che sono una realtà ormai consolidata e in forte crescita, soprattutto nel Nord Italia.
Donata Miliati si è soffermata in particolare sul modello di scuola proposto da Marco Orsi con il suo metodo  Senza zaino con una presentazione ad hoc che ha messo in luce i capisaldi del modello (comunità, responsabilità, ospitalità)."

Tutto si è concluso davanti ad un aperitivo a buffet preparato con cura dalle meravigliose mamme del laboratorio, già pronte a progettare il prossimo appuntamento!


venerdì 26 maggio 2017

La Beffe del Ballonaio.... e Palazzo Granaio è gremito per onorare i valori della resistenza



Alla fine della seconda guerra mondiale, la lotta fra partigiani e nazi-fascisti si fa aspra e terribile, il Ballonaio (..venditore di palloncini all’elio), eroe istrionico e impudente della pianura piacentina ingaggia una lotta all’ultimo sangue con l’armata tedesca. Opera originale scritta interpretato Enzo Musicò: un monologo che è la teatralizzazione di una storia vera della resistenza italiana. Lo stile e le vicende del Ballonaio commuovono e appassionano il pubblico (oltre 120 persone) che affollano il salone di Palazzo Granaio. Con le musiche originali (Stefano Latta e Luigi Nastasi) e la giovane cantante (Martina Rossetti) Enzo ci trasporta in un mondo di avventura e stratagemmi degni del trasformismo di Arsenio Lupin e accompagnati dall'audacia straordinaria di chi arriverà a sacrificare la propria vita per amore della libertà. E’ una storia vera, che accanto all’amore per la patria e per i valori della libertà non disdegna di raccontare le tragedie che colpirono l’Italia e il mondo in quegli anno funesti; con i sui eroismi e le sue contraddizioni fatte di uomini e agite dagli uomini… Uno spettacolo di grande valore culturale per l’autorevole regia di Carlo Bellamio.
Per gli assenti da non perdere! la versione integrale registrata dal vivo su:
  https://youtu.be/KMyxTyb9HLw